Caricamento in corso...

"Una situazione densa di complessità" così l'antropologo Alberto Maria Cirese ha definito la società sarda. Ed effettivamente ha colto nel segno. Una cultura popolare che si muove nei due assi del tempo: quello che va dalla preistoria ai giorni nostri e quello rapidissimo che scorre sotto i nostri occhi, inevitabilmente trasformando il passato.
In Sardegna restano vitali tradizioni ormai perdute in altre aree del Mediterraneo: sopravvivono le feste, le credenze popolari, la saggezza e il rispetto per gli anziani, l'ospitalità e la solidarietà nei confronti di tutti.
Fortunatamente lo scorrere del tempo ha fatto sì che venisse compresa l'estrema fragilità di quanto conservato per millenni: la lingua, l'identità, ma anche la musica, i canti e i balli, l'artigianato e la preparazione dei prodotti enogastronomici.
La 
Sardegna è così un universo a cielo aperto che non è rimasto immobile, ma che sa giocare a suo favore la carta del Tempo.
 

La cultura della Sardegna: un patrimonio inestimabile
La Sardegna ha una storia complessa e variegata, suddivisa in vari periodi e contraddistinta da caratteri quanto mai peculiari e forti. La presenza umana risale al Paleolitico e si snoda lungo tutte le epoche successive, preistoriche e storiche, trasformando il paesaggio e la fisionomia stessa dell'isola. L'archeologia documenta le emergenze culturali dall'età prenuragica a quella bizantina, mentre l'architettura, l'arte e la letteratura accompagnano il percorso storico dall'età giudicale a quella contemporanea.



L’isola dei saperi e dei sapori
In Sardegna venite a scoprire le strade del gusto e delle specialità tipiche, prodotte grazie alla ricchezza del territorio ma anche alla capacità di agricoltori e pastori di attendere pazientemente il momento giusto per cogliere i frutti di quanto seminato e allevato. Le carni arrostite, il pane, i dolci, i formaggi e i vini, insieme ai piatti di mare, alla cacciagione e alla raccolta di erbe spontanee, sono i cardini di una cucina di gusto tipicamente mediterraneo.




Made in Sardinia
L'artigianato ha assunto in Sardegna caratteri di forte unicità rispetto a quella di ogni altra regione italiana, sia per consistenza e diffusione del fenomeno sia per il suo costituire una delle principali forme creative dell'isola. 
Presupposto fondamentale, nelle diverse forme e caratteristiche funzionali dei manufatti, è il ricorrere costante dei medesimi motivi decorativi, quasi a sottolineare gli ideogrammi di partenza: un alfabeto comune che sembra alludere a un patrimonio autoctono che nell'artigianato mostra una sua peculiare persistenza. Questo linguaggio di comunicazione visiva è oggi ricalcato nei segni ma stravolto nei significati ed è all'origine di un linguaggio fortemente simbolico.
Un lessico geometrico e sintetico pervade i segni e riduce all'essenziale la morfologia di tessuti, abiti, intagli, intrecci, ceramiche.

Sardegna

L'azienda


Chiamaci

  • dal lunedì al venerdì
  • dalle 8:30 alle 13:00
  • dalle 15:30 alle 18:00
  • tel 0785/20233
  • fax 0785/20398